AS Moesa
Incontro
11a Giornata
FC Porza 4 : 1
AS Moesa
28-10-2011 20:30
 FC Porza 1 7"   17" 1  Ron Cereghetti
 FC Porza 1 43"   42"    Jeremy Pfisterer
 FC Porza 1 47"   45" 1  Mergan Mavraj
 FC Porza 1 83"   45" 1  Teo Cereghetti
  46" 1  Jonathan Mazzoni
  46" 1  Mattia De Ritz
  52" 1  Ron Cereghetti
  71" 1  Adem Kaymak
  72" 1  Ulderico Rosa
  81" 1  Jeremy Pfisterer

Formazione

A disposizione: Giudicetti, De Ritz M., Mazzoni, Rosa


Pagelle

DE RITZ A.: Subisce 4 reti, tre su rigore. Effettua due uscite rischiando di farsi male e compie qualche intervento di ordinaria amministrazione: IMPOTENTE
BASSI M.: Schierato al centro della difesa, disputa un match discreto con qualche sbavatura. Vorrebbe mangiarseli tutti, ma si trattiene: CAMBI SPORT
TAVASCI C.: Anche per lui partita discreta, manca sempre quella giusta cattiveria che gli impedisce di fare il salto di qualità. Soffre la velocità avversaria: NON L'HO VISTO
PIZZETTI L.: Diligente e disciplinato, contrasta il suo avversario come meglio può: DIMAGRITO
PFISTERER J.: Serata no per il nostro ballerino, causa il secondo rigore, e si fa espellere con il secondo giallo nel secondo tempo: GIALLO DEDICATO ALL'ISPETTORE
PEDUZZI S.: Il migliore dei nostri. L'unico che mette la giusta pressione e prova a costruire l'azione: CANDIDATO
EGGER M.: Serve l'assist per l'unico goal, per il resto corre poco, poco preciso e troppo nervoso: TRASLOCO
MAVRAJ M.: Gioca un tempo, ma pasticcia un po'. Cerca di scorrazzare in fascia, ma i risultati sono pochi: LAMBIEL
CEREGHETTI T.: Anche per lui un tempo. Riceve pochi palloni e quelli che riceve non li gioca nel migliore dei modi: ANONIMO
KAYMAK A.: Lontano dalla forma migliore, cerca troppo spesso il tocco pregiato. Bravo nel battere i calci d'angolo: MAL DI SCHIENA
CEREGHETTI R.: Altro centro così da incrementare il bottino, per il resto tanta grinta, anche troppa e tanta corsa a rincorrere i palloni mal giocati dai nostri: PISANELLO
DE RITZ M.: Secondo tempo per lui, l'impegno c'è ma fa fatica a tenere palla e distribuirla: EVGENI PLUSHENKO
MAZZONI J.: Tocca magari 5 palloni in tutto il secondo tempo e l'aggressività non era quella giusta: ASSEMBLEA DEL CARNEVÀ
ROSA U.: Gioca l'ultimo quarto d'ora con la solita grinta, entra anche per sfogarsi: RESET

 

Commento

Durante la perlustrazione del rettangolo da gioco (campo lungo e stretto) è subito chiaro che sarà difficile giocare palla a terra: terreno irregolare e con un fondo particolarmente scivoloso.

Il Moesa si presenta a Comano cosciente di non aver nulla da perdere, ciò che dovrebbe permettergli di giocare in modo costruttivo.

Parte bene infatti, al 2° minuto di gioco, Kaymak direttamente da calcio d’angolo, ci prova e per poco non sorprende il portiere. A causa della foga iniziale, ci si dimentica della copertura difensiva e dal proseguimento dell’azione il Porza riparte velocemente e con un uno-due micidiale a centrocampo, lancia l’attaccante verso De Ritz A.. Chiusura in recupero e tempestiva di Bassi che impedisce l’uno a zero.

Nel deserto il fenomeno lo chiamano Fatamorgana, un effetto ottico ingannevole che lascia l’individuo a bocca aperta quando comprende la fregatura. A bocca aperta come lo sono rimasti i tifosi di entrambe le squadra quando al 7°, l’arbitro fischia un rigore inesistente. Un’allucinazione che costa caro al Moesa, il Porza ringrazia del regalo e passa in vantaggio.

I Mesolcinesi nella prima frazione di gioco non si scoraggiano e provano a giocare palla a terra a metà campo, poi però tentano di sorprendere la difesa ben piazzata con dei lanci innocui che facilitano il compito degli avversari.

Il Porza, sfruttando il vantaggio, ha più spazi e  si crea le occasioni migliori nel primo tempo, un paio di tiri in diagonale pericolosissimi escono di poco.

Al 42° parte un ennesimo conter del Porza, De Ritz esce a valanga sull’attaccante che riesce a evitarlo, l’azione prosegue in area, arriva Pfisterer che sbilanciato dal dribbling dell’avversario lo atterra. Chiaro fallo da rigore. Estrema punizione realizzata dal Porza per il due a zero.

Prima nota del secondo tempo i cambi di mister Rosa che getta nella mischia, Mattia De Ritz per Teo Cereghetti e Mazzoni per Mavraj. Da annottare la panchina corta del Moesa, in difficoltà tra assenze, infortuni e squalifiche in questo finale di andata tribolata.

La compagine moesana sta ancora bevendo il tè nello spogliatoio, quando il Porza con un passaggio filtrante dalla metà campo taglia tutta la difesa mesolcinese, l’attaccante smorza subito le velleità degli ospiti e insacca a tu per tu con De Ritz il 3 a 0, sono passati 30 secondi dal fischio dell’arbitro. Grande festa per il Porza e mesolcinesi che escono nel frattempo dagli spogliatoi.

La prima in classifica da questo momento gioca in copertura e si limita a non subire, rilassandosi forse un po’ troppo così che Egger al 52° azzecca un passaggio filtrante e su azione fotocopia del goal d’entrata di secondo tempo del Porza, lancia Cereghetti Ron che non si fa pregare. Portiere da una parte, palla dall’altra è il 3 a 1.

Da notare che l’assistente dell’arbitro (moesano) ha sventolato la bandierina per segnalare una presunta posizione di fuorigioco, ignorato però dal direttore di gara…

Ticinesi che a questo punto si affidano ai rilanci veloci, sperando più che altro negli errori del Moesa.

Al 61° con un paratone d’istinto, De Ritz A. mette la palla in corner, salva la baracca ed evita che il risultato diventi più pesante.

Nel frattempo il Moesa utilizza il suo ultimo cambio, entra Rosa per Kaymak.

Da segnalare anche un goal incredibilmente sbagliato, tiro sparato alle stelle da un giocatore del Porza al 74° a pochi metri dalla porta praticamente sguarnita su traversone millimetrico del compagno.

Anche il Moesa ha una grande occasione per accorciare su calcio d’angolo, mischia in area piccola, spunta la testa di Cereghetti Ron, il portiere del Porza salva sulla riga e mentre gli spettatori urlano al goal un difensore del Porza riesce a liberare.

Ciliegina sulla torta il terzo rigore della serata in favore del Porza. Moesa sbilanciato in avanti, attaccante che con la sua rapidità mette in difficoltà tutto il settore difensivo mesolcinese e costringe Rosa ad atterrarlo in piena area di rigore. Calcio preciso che batte sul palo alla sinistra di De Ritz e poi s’insacca per il 4 a 1.

Nonostante il risultato il Moesa non è stato totalmente inferiore al Porza che non ha mostrato un gioco da prima in classifica come ci si poteva immaginare, niente di paragonabile insomma a un Vallemaggia dell’anno scorso. Vero che il rigore inesistente in entrata ha condizionato l’impostazione della partita del Moesa e in momenti difficili, non c’è bisogno anche di decisioni sbagliate dell’arbitro.

Salviamo sicuramente il collettivo, impegno da parte di tutti che però a questo punto dovrebbe essere scontato. Individualmente non sembra esserci da molti un miglioramento, si stagna insomma sul posto e non si trae insegnamento dalle partite precedenti e se la tv trasmette Paranormal Activity, anche noi abbiamo i nostri fantasmini in campo. Un trend forse causato da una situazione non facile e da un’andata nettamente sotto le aspettative di tutti.

Nell’impostazione, diverse volte si riesce a uscire in modo ottimale dalla difesa con palla ai piedi, da centrocampo in avanti invece spesso si tende a gettare la palla in modo casuale, senza visione di gioco il più lontano possibile sperando che succeda qualcosa o che Cereghetti si inventi il gollazzo. Purtroppo non basta contro difese, non fortissime, ma ben piazzate in campo. Soprattutto in fase offensiva si ha in questo momento la tendenza di liberarsi del pallone il prima possibile, senza ragionare, causando una quantità incredibile di palle perse.

La soluzione? Giocare semplice con passaggi precisi, uniti tra i vari reparti per subire il meno possibile, lottare su ogni pallone e sfruttare le nostre caratteristiche migliori, con passaggi filtranti precisi per i nostri attaccanti veloci e forti tecnicamente.

Come dice il Mister, in conclusione, resettare tutto a fine andata e fare un ritorno all’altezza del Moesa.

Riassunto di stasera: Venni, vidi, persi… per fortuna la prossima partita è già alle porte.

Da Comano è tutto, a voi studio….

 

Post partita

Clicca qui per vedere le interviste del dopo partita.

Indietro



Classifica assist

9 Ron Cereghetti (AS Moesa)
6 Adem Kaymak (AS Moesa)
4 Stefano Peduzzi (AS Moesa)
3 Teo Cereghetti (AS Moesa)
3 Mauro Gorza (AS Moesa)

Classifica sostituzione IN

10 Jonathan Mazzoni (AS Moesa)
10 Mattia De Ritz (AS Moesa)
6 Mergan Mavraj (AS Moesa)
5 Adem Kaymak (AS Moesa)
5 Ulderico Rosa (AS Moesa)

Classifica sostituzione OUT

9 Adem Kaymak (AS Moesa)
8 Mergan Mavraj (AS Moesa)
7 Mauro Gorza (AS Moesa)
6 R. Righi (AS Moesa)
5 Jonathan Mazzoni (AS Moesa)

Classifica ammonizioni

3 Ulderico Rosa (AS Moesa)